SPIRITO E IDEA - GUIDA DI UN TEAM DI VERTICE
Sabato - Aprile 26, 2014 15:02     Visto:781     A+ | a-

Stampa articolo
SPIRITO E IDEA - GUIDA DI UN TEAM DI VERTICE

   Il brano è tratto, senza adattamenti, dalla biografia Steve Jobs di Walter Isaacson , Mondadori, 

   Milano,  2011. Il team di vertice di Apple (fatturato 2013: 156 miliardi di dollari) nel 2010 è composto

  dai seguenti dirigenti:  Steve Jobs, CEO ;  Tim Cook, direttore generale; Jay Elliot, risorse umane e

  people strategy, Jonathan «Jony» Ive, design; Scott Forstall, software; Bob   Mansfield, hardware ;  Phil

  Schiller, marketing, vendite e Apple Stores; Eddy Cue, servizi  Internet; Peter Oppenheimer,

  amministrazione e finanza.

 
La sede principale delle discussioni a ruota libera era la riunione del team di vertice il lunedì mattina, che iniziava alle otto e si protraeva per tre o quattro ore. Cook analizzava per una decina di minuti i grafici che mostravano l’andamento degli affari, dopo di che seguiva un’articolata discussione su ciascun prodotto dell’azienda. Ci si concentrava sempre sul futuro. Che cosa avrebbe dovuto fare nell’imminente futuro ciascun prodotto, quali nuove cose bisognava sviluppare ? Attraverso la riunione, Jobs trasmetteva ai suoi il senso di una missione Apple condivisa. Questo controllo centralizzato e contestuale faceva apparire l’azienda strettamente integrata come un buon prodotto Apple, e preveniva le lotte tra le varie divisioni che funestavano le aziende poco integrate al vertice.
Per Jobs, la riunione del lunedì serviva anche a far sì che il team si concentrasse meglio sugli obbiettivi. Invece di esortare ciascuna squadra a far proliferare le linee di prodotti in base a considerazioni di marketing o di incoraggiare il fiorire di mille idee, Jobs auspicava che la Apple si focalizzasse solo su due o tre priorità alla volta. «Nessuno sa, come lui, spegnere il rumore nell’ambiente intorno» dice Cook . «Questo gli consente di concentrarsi su alcune cose e dire di no a molte altre. Pochissime persone sono veramente capaci di farlo».
COMMENTI (0)
Lascia Commenti
* Nome
* Email (non viene publicata)
*
Inserisci la capitale della Svizzera, per evitare gli spam?
*
* - Campi obligatori