Sabato - Maggio 6, 2017 9:32     Visto:654     A+ | a-
Qualcuno pensa che la quarta rivoluzione industriale che sta caratterizzando l’era economica nella quale siamo appena entrati non consista in altro che in una maggiore automazione, che consentirà di risparmiare sul personale. Da qui l’interesse di molti imprenditori alle nuove tecnologie e agli incentivi legati alla loro adozione. Ma le cose non sono così semplici. Se da una parte macchine sempre più intelligenti renderanno superflui molti ruoli attuali, per quelli che rimarranno o che nasceranno ex novo saranno richieste competenze più sofisticate e modi di pensare più evoluti rispetto a quelli cui siamo abituati. L’organizzazione e la gestione di questi lavoratori del futuro (che è già qui) sia in fabbrica che in ufficio richiederà agli imprenditori un salto culturale come mai avvenuto in passato. Per molti di loro sarà difficile farlo, dando origine in tal modo in campo imprenditoriale alla più grossa selezione naturale della storia economica. Questo libro, che affronta l'argomento in modo semplice e diretto, prende per mano l’imprenditore e lo guida nella comprensione di ciò che va approntato in azienda per poter accogliere l’innovazione tecnologica così che questa possa attecchire in un ambiente pronto a riceverla e a sfruttarne tutte le opportunità.